La risoluzione del tuo schermo non è supportata, metti il telefono in orizzontale

Slideshow items

Corte Palata

Crevalcore - Bologna
Minimo
Overfunding
117

350.000

Capitale raccolto

Acquisto di un credito non performante (NPL) da asta giudiziale, comprensivo di un complesso residenziale composto da 26 unità indipendenti.
Completamento delle parti esterne comuni e vendita delle unità al grezzo a soggetti privati.  

300.000

Obiettivo campagna

8

ROI lordo stimato
6 mesi
Durata investimento

350.000

Obiettivo massimo
Non puoi più investire perché la campagna è conclusa.
  • Perchè investire nel progetto

    L’operazione "Corte Palata" viene promossa da un team di professionisti con elevato know how verticale nel settore e testimoniato da un ricco portfolio di interventi immobiliari.

    Cliccando qui è possibile accedere e visitare il sito web con le informazioni commerciali.

    Il progetto si sviluppa a Palata Pepoli, storico borgo localizzato tra il comune di Crevalcore (BO) e Cento (FE). Uno dei tratti che rende sicuramente virtuoso l'ambizioso progetto promosso congiuntamente dall'Offerente Corte Palata Srl e dalla Sviluppatrice Immobiliare Brema Srl riguarda la scelta, che esse hanno intrapreso, della struttura edilizia sulla quale operare. Si tratta infatti della valorizzazione di un credito non performante, evitando così nuovo consumo di suolo e l'utilizzo di
    nuove risorse.

    Ticket minimo di investimento: € 2.000,00
    ROI lordo stimato: 8%
    Durata dell’intervento: 6 mesi

    Gli investitori che prenderanno parte alla raccolta potranno inserirsi in questo modo in un'operazione immobiliare estremamente solida e profittevole che ha già avuto
    modo di dimostrare il suo successo: ad oggi si registrano infatti 5 prenotazioni su 26 unità disponibili.

  • Descrizione dell'Operazione



    Il complesso residenziale acquistato attraverso asta giudiziaria dalla Società Sviluppatrice è composto
    da 7 fabbricati, siti nella frazione di Palata Pepoli (Via Provanone, Crevalcore, BO), a loro volta
    suddivisi in 26 unità immobiliari. Lo sviluppo prevede 6 corpi di fabbrica organizzati in villette
    quadrifamiliari indipendenti a cui si aggiunge quindi un fabbricato comprensivo di due unità bifamiliari.

    L'intervento consiste nella finitura delle opere comuni esterne del complesso residenziale e prevede
    poi la successiva vendita, ad un prezzo estremamente competitivo, delle unità immobiliari al grezzo.
    Gli acquirenti avranno infine l'occasione di ultimare le lavorazioni interne in piena autonomia, mediante l'attivazione di appalti ad hoc già negoziati con società partner altamente qualificate.

    La struttura degli immobili è caratterizzata da 160 mq commerciali che, sommati a circa 150 mq di giardino circostante e alla presenza di un balcone in una delle tre camere da letto al piano superiore, consente di fornire una risposta positiva alle esigenze sorte con l'inizio e il perdurare della pandemia Covid-19: ampi spazi e maggiore indipendenza.


    Tutte le villette si presentano allo stato di grezzo avanzato, quindi ultimate nelle parti esterne, compresi gli infissi, le grondaie, i pluviali e le reti tecnologiche (fognature bianche e nere, polifere per l’alloggiamento di altri impianti) comprensive di impianti idraulici.
    Oggetto del successivo appalto a carico del cliente sarà, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, il completamento dell'impianto idraulico, come ad esempio la fornitura e la posa dei sanitari; l’aggiunta di caldaie, porte e serramenti laddove assenti; l'ultimazione dell'impianto elettrico, ad esempio con posa placche e collegamenti campanelli; i lavori di tinteggiatura e posa pavimenti laddove anch’essi assenti.

  • La location

    Il complesso residenziale coinvolto in tale progetto è situato a Palata Pepoli, una frazione del comune di Crevalcore, in provincia di Bologna, che si trova a una qualche decina di km di distanza da alcuni dei centri urbani di maggiore dimensione della zona quali Crevalcore stesso ma anche Cento, Finale Emilia e San Felice sul Panaro. Anche se leggermente più distante, risulta comunque ben collegata anche a Modena.

    La sua posizione strategica consente effettivamente di definirlo un’oasi ideale per chi cerca un clima sereno e di relax senza però farsi mancare tutti i servizi primari e anche solo le più piccole comodità.



    Permane inoltre il ricco passato di quest'area grazie alla conservazione delle ville di campagna della nobiltà bolognese, nominate "castelli", e di ulteriori elementi di natura ecclesiastica.

  • Diritti dell'investitore

    A) Diritto di recesso

    Si ricorda che ai sensi dell'art. 13, comma 5, del Regolamento all'Investitore "Non professionale" che non rientri tra i soggetti di cui all'art. 24, comma 2 del Regolamento, spetta il diritto di recedere, anche immotivatamente, dal presente ordine di adesione, tramite comunicazione telematica all'indirizzo recesso@brickup.it, entro 7 giorni a partire dalla data dell'ordine stesso.

    B) Diritto di ripensamento

    Si ricorda altresì che all'Investitore "Non professionale" che non rientri tra i soggetti di cui all'art. 24, comma 2 del Regolamento e che corrisponda alla definizione di "Consumatore" ai sensi del Codice del Consumo, spetta il diritto di recedere, anche immotivatamente (cd. "diritto di ripensamento") dal presente ordine di adesione, tramite comunicazione telematica all'indirizzo ripensamento@brickup.it, entro 14 giorni decorrenti dalla data dell'ordine stesso.


    C) Diritto di revoca

    Si ricorda infine che ai sensi dell'art. 25, comma 2, del Regolamento a qualsiasi Investitore spetta il diritto di revocare il presente ordine di adesione, qualora tra la sottoscrizione del presente ordine e la data di chiusura definitiva dell'Offerta o in cui è avvenuta la consegna degli strumenti finanziari, sopravvenga un fatto nuovo significativo o sia rilevato un errore materiale o un'imprecisione concernenti le informazioni esposte sul Portale, che possano influire sulla decisione dell'investimento, tramite comunicazione telematica all'indirizzo revoca@brickup.it, entro 7 giorni decorrenti dalla data in cui dette nuove informazioni sono portate a sua conoscenza.

  • Commissioni Investitore

    Nel momento in cui decide di sottoscrivere le sue quote, l'investitore dovrà riconoscere al portale una commissione dell'1,25% una tantum, indipendentemente dall'importo investito.

Planimetrie
Dati finanziari

Costi

Acquisto credito

215.000

Oneri comunali

2.500

Opere di urbanizzazione primaria

765.000

Acquisto terreno ingresso

5.200

Costi tecnici

100.000

Fideiussione

8.000

Consulenza

2.500

Oneri bancari/Crowdfunding

22.500

Imprevisti

100.000

Ricavi

Villette da 1 a 3

264.000

Villette da 4 a 8

500.000

Villette da 9 a 13

550.000

Villette da 14 a 26

1.560.000

Totale costi

1.220.700

Totale ricavi

2.874.000

Utile atteso

1.653.300

Utile netto

1.190.376

Tipologia

Soggetto

Importo

%

Brick Up equity crowdfunding
Crowdfunders

350.000

29 %
Equity Personale
Brema Srl

870.700

71 %
Scegli il tuo importo
Ritorno previsto totale lordo
8%
Durata investimento prevista
6 mesi

Contenuto Riservato

Effettua il login o iscriviti per visualizzare questo contenuto

Corte Palata Srl è una società di scopo costituita con finalità di accogliere nuovi investitori e sviluppare l’operazione immobiliare da cui prende il suo nome: Corte Palata.

Attraverso la campagna di equity crowdfunding la società Offerente raccoglierà l’ammontare economico idoneo alla copertura dei costi dell’operazione. Successivamente Corte Palata Srl parteciperà all’intervento assieme alla Sviluppatrice, Immobiliare Brema Srl, i cui soci possono vantare 40 anni di esperienza non solo nell’ambito residenziale e commerciale ma anche nel settore turistico/ricettivo.

Delle 100 unità abitative realizzate nello scorso biennio dalla compagine sviluppatrice meritano menzione, a titolo di esempio, Residenza Aurora e Residenza Isabella, 19 unità di pregio realizzate a Garda (Via Don Luigi Sturzo 50 e Via Nereo Maffezzoli 3, VR); così come Residenza Alissa, quest'ultime edificate a Costermano sul Garda (VR).



Ulteriori operazioni in fase di completamento sono: Palms Apartments, intervento di demolizione e ricostruzione di 12 appartamenti di futura genesi presso il comune di Sirmione in Via Don Minzoni, n.18-20-22, e Corte Mulino, sito a Caprino Veronese (Via Enzo Ferrari 670, VR), caratterizzato da altre 9 unità abitative.


Venendo al settore commerciale sono da segnalare le collaborazioni con il Gruppo Gottardo Spa (Tigotà) e McDonald's attraverso la costruzione di edifici ad hoc.

Da sempre impegnata ad imporre un alto standard qualitativo, partendo dalla progettazione e finendo alla qualità delle finiture, l'expertise sviluppata è tale da poter portare a compimento operazioni complesse, anche mediante l'acquisto e riqualificazione di NPL, proprio come nel caso del progetto Corte Palata.

Contenuto Riservato

Effettua il login o iscriviti per visualizzare questo contenuto

Contenuto Riservato

Effettua illogin oiscriviti per visualizzare questo contenuto

Operazione riuscita con successo!
×
Operazione fallita!
×